Sequenza sismica dell'Aquila 23 Gennaio ore 11

Come si apprende dal grafico dell’INGV la sequenza sismica dell’Aquila è ancora “molto” attiva, in special modo tra l’Aquila e Rieti, con oltre 600 eventi  registrati dal 18 Gennaio dal INGV, salgono a circa 70 i terremoti di magnitudo compresa tra 3 e 4 rispetto a ieri mentre rimangono invariati i 7 eventi di magnitudo compresa tra 4 e 5  e i 4  di magnitudo maggiore o uguale a 5 (dati aggiornati al 20 Gennaio ore 11:00).

Rispetto all’ultimo aggiornamento del 21 gennaio alle ore 11.00 non si sono registrati eventi di magnitudo maggiore o uguale a 4.0, mentre sono stati 7 i terremoti di magnitudo compresa tra 3 e 4, localizzati dalla Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di geofisica e Vulcanologia (INGV), prevalentemente nell’area a sud tra le province dell’Aquila e Rieti. Negli ultimi due giorni sono stati registrati oltre 400 eventi di magnitudo inferiore a 3 al giorno (dati aggiornati al 23 Gennaio ore 11:00).

Il video sotto mostra la sequenza sismiche a partire dal 24 Agosto 2016 al 21 Gennaio 2017 nell’Italia centrale. I terremoti visualizzati sono tutti quelli registrati dalla Rete Sismica Nazionale di magnitudo uguale o maggiore di 2.5.

 

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Questo accade perché la funzionalità / i contenuti contrassegnati come Google Youtube utilizzano i cookie che hai scelto di mantenere Disabilitati. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

Fonte INGV

Commenta tramite Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *